top of page
Search
  • Writer's pictureA Brunette in Finland

Juhannus



Last weekend the celebration that every Finn was waiting for with big excitement finally arrived: Juhannus. Juhannus (in English Midsummer) usually happens between the 20th and 26th of June. This year the official midsummer day was on the 26th, but as always Finns prefer to celebrate holidays a day earlier, right on the eve, the "aatto" (very smart, uh?) ;). Anyways either the eve and the actual Midsummer day are considered as bank holidays and liputuspäivät (flag days).

Juhannus is usually the most popular day to start the annual vacation, but where does this celebration come from?

Originally Midsummer was a pagan festivity called Ukon juhla, Ukko's celebration. Ukko was the god of thunder, since he was thought to be in control of the rain, people used to be very nice to him, but then with the advent of Christianity, the Roman Catholic Church fixed the date on the Nativity of St John the Baptist in 1316. So this festivity was renamed Juhannus after John the Baptist (Johannes Kastaja). However there are many customs and traditions behind Juhannus, one of these is the bonfire by the sea. In fact as in the most popular Finnish festivities, also during Juhannus a kokko (bonfire) is usually lit by the sea to keep evil spirits away and ensure a good crop. The tradition of the kokko is still present nowadays, but unfortunately this year nothing was organized due to the pandemic. The bright Midsummer night was spent as close to nature as possible, since it was believed that nature contained a special magic. The magic was particularly practised and people also wanted to ensure their luck with cattle, butter, milk, crops and young virgins wanted to ensure luck finding their spouse. In fact, many of the Juhannus traditions are linked to you ladies. During this festivity they casted love spells in the sauna, by jumping over the bonfire or by rolling in rye fields. Another popular belief wants that young virgins collected seven flowers under their pillow on Midsummer night and they would see their future husband in their dreams. And another very old tradition wants that unmarried women would use special charms and bend over a well, naked, in order to see their future husband’s reflection.


Midsummer's night is also called the white night, the night where sun never sets, because of Finland's geographical location around the Arctic Circle.


But now you are wondering for sure how Finns are keen to celebrate Juhannus these days, right? Well, I have to tell you that Finns still nowadays prefer to spend this day as much as possible in nature, in particular at the family mökki by the lake where they enjoy sauna, grill makkaras, consume a big quantity of alcohol and will have a swim in the lake under the midnight sun.



And what did a Brunette in Finland do this year during Juhannus? Well, honestly speaking I started celebrating Midsummer straight after work on the 24th with my colleagues at the beach. Then on the eve me and my boyfriend joined his friends to a "city" mökki at the Herttoniemen Siirtolapuutarha a really lovely place I've always wanted to visit, not too far from Helsinki city center, but anyways surrounded by nature. You'll find the pictures down below. And yeah we ate makkara and other grilled specialities. Around midnight me and boyfriend went to the closest beach, Kivinokka and we had a very pleasant swim and, believe it or not, the water wasn't cold at all! On the official midsummer day we went to Seurasaari to enjoy the nature, admire the sunset and have our last makkaras :).

How did you spend Juhannus this year?



Juhannus





Il fine settimana scorso la festa che tutti i finlandesi aspettavano con fervore è finalmente arrivata: Juhannus. Juhannus, in italiano Mezza Estate, avviene solitamente tra il 20 e il 26 giugno. Quest'anno il giorno ufficiale di Mezza Estate è capitato il 26, ma come sempre i finlandesi preferiscono festeggiare qualsiasi festività un giorno prima, proprio alla vigilia, l'"aatto" (molto furbi, eh?). In ogni caso, sia la vigilia che il giorno di mezza estate sono considerati giorni festivi e liputuspäivät.

Juhannus è di solito il giorno più popolare tra i finlandesi per iniziare le vacanze estive, ma da dove viene questa festa?

Inizialmente Juhannus era una festa pagana chiamata Ukon juhla, la festa di Ukko. Ukko era il dio del tuono e poiché si pensava che controllasse la pioggia, la gente era solita rispettarlo molto, ma poi, con l'avvento del cristianesimo, la chiesa fissò la data della Natività di San Giovanni Battista nel 1316 e di conseguenza questa festa fu ribattezzata Juhannus, in onore del santo (Johannes Kastaja).

Tuttavia vi sono molte usanze e tradizioni dietro Juhannus, una di queste è il falò in riva al mare. Difatti, come nelle feste finlandesi più famose, anche durante Juhannus viene solitamente acceso un kokko (falò) in riva al mare per allontanare gli spiriti maligni e garantire un buon raccolto. La tradizione del kokko è ancora presente ai giorni nostri, ma purtroppo quest'anno non è stato organizzato nulla a causa della pandemia. E infatti la luminosa notte di mezza estate da sempre viene trascorsa il più possibile a contatto con la natura, poiché si credeva che in essa vi fosse una magia speciale. La magia era particolarmente praticata per assicurarsi di avere fortuna con bestiame, burro, latte e raccolti e non solo... Le giovani vergini speravano di trovare marito e a proposito questo altri usi e costumi di Juhannus riguardano proprio le donne non sposate. Durante questa festa, infatti esse lanciavano incantesimi d'amore in sauna o saltando sul falò o rotolandosi nei campi di segale. Un'altra credenza popolare vuole che le giovani vergini raccogliessero sette fiori e li ponessero sotto il cuscino proprio per vedere nel sonno il loro futuro marito. E un'altra leggenda narra che le donne non maritate utilizzassero amuleti speciali e si chinassero su un pozzo nude per vedere il riflesso del loro futuro marito.


La notte di mezza estate è anche chiamata la notte bianca, poiché il sole non tramonta mai proprio perché la Finlandia vanta della posizione geografica intorno al Circolo Polare Artico.

Ma ora vi starete sicuramente chiedendo come i finlandesi siano soliti festeggiare Juhannus al giorno d'oggi, non è vero? Ebbene, devo dirvi che ancora oggi preferiscono trascorrere questa giornata il più possibile a contatto con la natura, in particolare presso il mökki di famiglia in riva al lago, posto in cui si godono la sauna, il barbecue con i loro immancabili makkara, una grande quantità di alcolici e il bagno sotto il sole di mezzanotte.


E cosa avrà mai fatto a Brunette in Finland quest'anno durante Juhannus? Beh, a dir la verità ho iniziato a festeggiare già dal 24 con i miei colleghi in spiaggia. Poi alla vigilia io e il mio ragazzo abbiamo raggiunto i suoi amici in un mökki "di città" situato nell'Herttoniemen Siirtolapuutarha, un posto davvero incantevole che ho sempre voluto visitare, non troppo lontano dal centro di Helsinki, ma immerso comunque nella natura. Troverete le immagini alla fine dell'articolo :) E sì, abbiamo mangiato makkara e altre specialità alla griglia. In seguito, verso mezzanotte io e il mio ragazzo ci siamo diretti verso la spiaggia più vicina, a Kivinokka per l'esattezza, dove abbiamo fatto una bella nuotata e, non ci crederete, ma l'acqua non era per niente fredda. Il giorno dopo siamo andati a Seurasaari per goderci la natura, ammirare il tramonto e mangiare i nostri ultimi makkara :).

Come avete trascorso Juhannus quest'anno?





111 views0 comments

Recent Posts

See All

Comments


bottom of page